“Siamo una generazione che non ha bisogno di una relazione”

“Siamo una generazione che non ha bisogno di una relazione”

Venti anni vogliono ottenere gioia dalle relazioni, ma non sono pronti a impegnarsi sul serio. Il blogger ha scritto un testo difficile sui suoi coetanei. Ha raccolto 100 mila Mi piace su Facebook (un’organizzazione estremista vietata in Russia).

Abbiamo bisogno dello status delle relazioni su Facebook (un’organizzazione estremista vietata in Russia) in modo che a tutti possa piacere come un cuore. Abbiamo bisogno di un’azienda per andare a un nuovo film, discutere di notizie per il caffè, qualcuno deve piangere per il fine settimana e venerdì è ancora così lontano. Abbiamo bisogno di “più uno” per gli inviti a un matrimonio e un compleanno. Ma siamo una generazione che non ha bisogno di una relazione.

Facciamo sfogliare le pagine di altre persone nelle applicazioni di appuntamenti, cercando di trovare “il nostro uomo”. Scarichiamo applicazioni che selezionano un partner ideale per noi – in coincidenza con noi in tutti gli interessi e gusti. Leggiamo articoli come “come capire cosa le piaci” e “7 modi per farti innamorare di esso”. Trascorriamo più tempo per la nostra immagine nei social network che lavorare su noi stessi. Vogliamo che il nastro ci ricordi come si sviluppano le nostre relazioni con gli altri. Ma la verità è che non vogliamo una relazione.

“Chattiamo” e corrispondente, scambiamo selfie ed emoji. Usciamo per uscire, distendersi, strapparci – solo non chiamarlo una “data”. Facciamo incontri di passaggio, chiacchierando su sciocchezze per ore e torniamo a casa per discutere le stesse assurdità nei messaggeri. Ignoriamo ogni opportunità per tradurre le relazioni a un livello serio

Cosa fare: Se sei a disagio, metti le mani sul retro della testa, facendo scorrere Levitra online sicuro dita nei capelli, e lo sposta con cautela in testa per ridurre la pressione.

, preferendo competere nell’indifferenza. Chi è meno “Soar”? Chi è “più facile” guardando le cose? Che non “complica” nulla? Alla fine, otteniamo tutti lo stesso premio: il titolo dei più solitari.

Abbiamo bisogno dell’aspetto delle relazioni, ma non vogliamo lavorare su di loro. Vogliamo tenerci per mano, ma non guardarci negli occhi. Ci piace troll e toccarci a vicenda, solo non parlare di ciò che si preoccupa. Ci giuriamo l’un l’altro nelle piccole cose, ma non vogliamo dare obblighi a lungo termine. Vogliamo celebrare le date rotonde, dimenticando la lunga vita di tutti i giorni che le porta. Chiediamo di essere compresi e di tenere gli altri a distanza. Vogliamo l’amore “come in un film”, ma non vogliamo essere registi noi stessi.

No Comments

Post A Comment